L'usignolo sinonimo di bel canto, che molto musicale e vario; canta sia di giorno che di notte; per contro, il suo piumaggio assolutamente poco appariscente.
Si ciba di insetti, lombrichi e larve, e anche piccoli frutti.
La femmina, dopo aver costruito il nido, solitamente a terra, depone 4/5 uova, i piccoli nascono dopo circa 13 giorni di incubazione, e lasciano il nido dopo due settimane.

Vive e nidifica quasi ovunque, sia nei boschi che nei giardini, preferendo la pianura alla montagna, dove comunque molto presente, purch le falde dei monti siano coperte di boschi cedui.

Sono infatti i boschi cedui, ed in generale tutti quelli a basso fusto, le sue dimore predilette. Dove non ha da temere insidie dall'uomo, si stabilisce nelle vicinanze dei centri abitati.

L'usignolo costruisce il nido nelle buche del terreno o dei tronchi rovesciati e vi depone dalle 4 alle 6 uova, di colore grigio-bruno o opaco. 

Durante la cova il maschio si alterna alla femmina

L'usignolo si ciba di larve di insetti e lombrichi, frutta in generale e durante l'autunno anche varie specie di bacche.

Nelle notti di primavera il suo canto armonioso riempie di trilli il giardino ed veramente un'esperienza indimenticabile ascoltarlo.

E questo qui a destra il nido che un usignolo ha fatto nel mio giardino. L'ho scoperto quasi per caso, sotto un cespuglio. Prima vi erano delle uova verde scuro e dopo un po' ecco lo spettacolo dei piccoli con il becco spalancato!

Torna a "Uccelli"